II Respiro


Il respiro:
Spontaneità e controllo
Il respiro riflette momento per momento il nostro stato psicofisico. Da qui l’importanza straordinaria che la tradizione YOGA dà al controllo volontario del respiro.
Le emozioni, come ad esempio la collera, la paura, la gioia, influenzano l'andamento del nostro respiro.
Ma l’importante scoperta degli antichi Yogi è che l'andamento stesso del respiro modifica lo stato mentale: un respiro armonioso calma la mente, ed un respiro agitato inevitabilmente la rende agitata.
Nell’ambito dello Hatha Yoga,
Metodo Sivananda, viene proposto un metodo pratico, per avvicinarsi in modo creativo al PRĀNĀYĀMA classico, attraverso la pratica di esercizi graduali, che non comportano sforzo o tensione.
Il Metodo Sivananda è basato sulla gradualità e sull'assenza di sforzo: anche dalle tecniche più semplici si ottengono grandi benefici.



Nessun commento: